ALESSANDRIA. Collezione Fondazione della Cassa di Risparmio di Alessandria, “Sant’Agostino”

Descrizione:

alessandria_SantAgostino.web

Olio su tavola, (65 x 45 cm), scomparto di polittico, dipinto da Defendente Ferrari nel 1525 circa.
Acquistato dalla Fondazione nel 2006, raffigura un vescovo in ricchi abiti e con un libro in mano, probabile immagine di sant’Agostino.

Scrive Valerio Mosso (1) «… possiamo almeno fare un’ipotesi per il pannello che gli faceva da pendant: un buon candidato sembra essere il bel San Gerolamo correttamente attribuito da Giovanni Romano (1970, p. 22, nota 1), già nella collezione di Bruno Meissner a Zurigo, poi in una collezione privata canadese e infine, nel 2016, presso Robilant+Voena. Vedi scheda. Giocano a favore di questa proposta alcuni fattori, dalle misure (per il San Gerolamo cm 62 x 45, ma entrambe le tavole potrebbero essere state decurtate in altezza) al tipo di realizzazione del fondo, dove una bordatura scura racchiude la superficie dorata su cui i santi si stagliano senza esserne completamente contenuti.»

Bibliografia e immagine:
(1) Sgarbi V. (a cura di), Rinascimento segreto, Catalogo della mostra allestita a Urbino, Fano e Pesaro, aprile – ottobre 2017, Maggioli editore, 2017, pp. 94-97
Defendente_Ferrari_SantAgostino_San_Pietro.pdf